HOME

REPORTAGE
Laguna fiorita
Pastori sardi
Il Ducoli

La stalla
Scacchi
Casa Basaglia Haus

Ippodromo
Venezuela

PROJECTS
Altstadt(er)Leben
Ex
Tre
OÖ6x6

Un Chilometro
Sguardrail
Schwarzweiss

Red-Azione

INFO
C.V.
News

Contact

©2010 Nicola Morandini

 

 

.06.2012.Esposti al SI FEST #21 i lavori realizzati nel corso del Workshop "Via Emilia - Un chilometro" con Guido Guidi
In mostra una selezione di lavori realizzati nel corso del workshop Via Emilia. Un chilometro, condotto da Guido Guidi a Savignano sul Rubicone nel mese di giugno 2012.

 

.07.2011.In fase di conclusione il progetto fotografico "EX"
L'abbandono di aree e strutture antropizzate e la ricolonizzazione da parte della natura. Strade, ferrovie, case cantoniere, caserme, distributori, polveriere, campi sportivi, miniere... elementi lasciati a se stessi, quindi "ex", dove la vegetazione la fa da padrona. Un viaggio fotografico che va dal Sudtirolo alla Sardegna, passando per la padania. Un viaggio a medio termine... con il medio formato.

.10.2010.Pubblicate sul blog di Markus Lobis le foto realizzate per la " Stachlburger Torgglrunde"
Am Freitag, 8. Oktober hat die Stachlburger Torgglrunde, der ich mit großer Freude angehöre, die 400 Jahre alte Torggl im Keller der Stachlburg in Partschins wieder in Betrieb genommen und ein Fass Stachlburger Torgglwein auf den Weg gebracht. Die Torggl war über Jahrzehnte nicht mehr in Betrieb gewesen, Burgherr Baron Sigmund Kripp hat sie vom Ultner Tischlermeister Parth liebevoll und fachgerecht in Stand setzen lassen. Hier noch eine Foto-Dokumentation im PDF-Format zum Herunterladen.

>> Visualizza l'articolo sul blog

.05.2010.Il reportage sui Pastori è stato pubblicato su FotoUp
Sono immagini che vogliono testimoniare l'antico e duro lavoro del pastore, lo stretto legame che vincola tra loro uomini e animali, i gesti e le tradizioni della pastorizia sarda, la trasmissione di padre in figlio dei riti e dei codici che contraddistinguono il sistema sociale del pastoralismo sardo.
Bachisio Bandinu, lo studioso che più di tutti negli ultimi trent’anni ha dedicato attenzione al mondo dei pastori, sostiene che “fare il pastore non è un mestiere, è un modo di vivere”. In sardegna il pastoralismo costituisce un’ossatura dell’economia e un universo rituale. E soprattutto un modo di parlare, di organizzare il discorso nell’uso di tempi e modi verbali, segni molto profondi quando si parla di una cultura.


>> Visualizza il reportage sul sito di FotoUp

.04.2010.Intervista sulla rivista VISSIDARTE 2009
La rivista Vissidarte ha pubblicato nel numero annuale 2009 una mia intervista, relativa al reportage sociale, in particolare quello legato alle attività delle cooperative sociali impegnate nel reinserimento lavorativo.
Nell'articolo si fa riferimento al reportage "Laguna Fiorita" realizzato a Venezia (articolo a pag. 60).



.03.2010. Completato il progetto-film "Il segreto del bosco vecchio"
Dopo un mese di" duro lavoro" e di gran divertimento, la seconda classe della Scuola Professionale "Frankenberg" di Tesimo ha completato il film "Il segreto del bosco vecchio". Il lavoro è stato realizzato nel corso delle ore di italiano, lavorando sull'omonimo libro di Dino Buzzati, attraverso filmati e fotografie. Il film è visualizzabile su Facebook o su Youtube. Buona visione!



.02.2010. E' uscito il nuovo CD di Alessandro Ducoli "Piccoli animaletti"
E' uscito l'ultimo lavoro discografico del Ducoli, per il quale ho realizzato le fotografie dell'intero CD. L'album vede la partecipazione di Andrey Kutov e Valerio Gaffurini al pianoforte, di Mirko Spreafico alle percussioni, di Max Gabanizza al basso, di Ellade Bandini alla batteria, di Giorgio Cordini al bouzuki, di Michele Gazich al violino e di Mario Stivala alla chitarra. Per ulteriori informazioni: www.merendinemusica.com - www.ducoli.eu.

>> Vai alle fotografie

.12.2009. Pubblicate alcune foto di Bolzano sul numero 008 di Terre di Mezzo
Sul numero di dicembre dello Street Magazine TERRE DI MEZZO, a corredo dell'articolo di Osvaldo Spadaro dal titolo "Elogio (parziale) di Bolzano", sono state pubblicate 5 mie fotografie.

>> Vai all'articolo

.11.2009. Apre la mostra "Effimera ordinarietà" presso Kunst Merano Arte
In collaborazione con l'amico fotografo Alex Wallnöfer, esposizione di fotografie riguardanti il centro storico di Merano, nell'ambito della manifestazione "ALTSTADT(ER)LEBEN - (RI)VIVERE IL CENTRO STORICO. Dal 14 Novembre 2009 al 24 Novembre 2009, dalle ore 10 alle ore 18, tranne il lunedì - Merano Arte, edificio Cassa di Risparmio.

>> Vai alle fotografie

.09.2009. Ultimato il reportage sulla pastorizia sarda
Pronte le fotografie scattate quest'estate nel corso di una giornata trascorsa in compagnia di alcuni pastori sardi. Le fotografie documentano le attività svolte nel corso della giornata, dal pascolo alla mungitura e alla macellazione della carne.

>> Vai al reportage

.06.2009. Mostra fotografica ASFALTART (Festival d'arte di strada a Merano)
Dal 5 giugno al 14 giugno verrà sistemata sul ponticello che porta dalle passeggiate alle Therme una selezione di fotografie delle passate edizioni.

>> Vai al sito della manifestazione

.04.2009."MERANO. Giardini in fiore, parchi ameni e passeggiate romantiche"
E' in libreria la guida "MERANO. Giardini in fiore, parchi ameni e passeggiate romantiche". (Kartoniert. 168 S. m. zahlr. Farbfortos. 18,5 cm) - Testi di Robert Zeller e fotografie di Nicola Morandini. ISBN 978-88-8266-542-5 5 giugno al 14 giugno verrà sistemata sul ponticello che porta dalle passeggiate alle Therme una selezione di fotografie delle passate edizioni.

>> Vai alla scheda del libro

.02.2009.Il reportage su Casa Basaglia è stato pubblicato su FotoUp
A 30 anni esatti dall'entrata in vigore della legge 180 Nicola Morandini ha realizzato un reportage all'interno di un centro di riabilitazione psichiatrica del Meranese, un omaggio a quel grande medico e italiano che fu Franco Basaglia. Nello spirito proprio della tradizione psichiatrica italiana e di colui che la ispirò, l’omonimo Centro per la riabilitazione psichiatrica "Casa Basaglia" di Merano è una struttura aperta.All’interno vi sono ubicati diversi servizi ambulatoriali, residenziali e semiresidenziali. La struttura ospita fino a 24 persone. Grazie al lavoro di medici, infermieri, operatori e volontari, all'interno vengono offerte numerose attività che vanno dal giardinaggio al teatro, dalla falegnameria alla cucina, dalla musica alla danza.
BasagliaLa legge 180, meglio nota come legge Basaglia, è una stata una importante e innovativa legge quadro che codificò e permise la chiusura dei manicomi, regolamentando il trattamento sanitario obbligatorio e istituendo servizi di igiene mentale pubblici e gratuiti.La legge fu una vera e propria rivoluzione culturale e medica, basata su nuove concezioni psichiatriche, promosse e sperimentate in Italia, appunto, da Franco Basaglia e quindi esportate e apprezzate da tutto il mondo scientifico.
Prima di allora i manicomi erano poco più che luoghi di contenimento fisico, dove si applicava ogni metodo di contenzione e pesanti terapie farmacologiche e invasive, con ampio e spesso ingiustificato uso dell'elettroshock.Le intenzioni della legge 180 erano quelle di ridurre, per quanto possibile, le terapie farmacologiche ed il contenimento fisico, instaurando rapporti umani rinnovati con il personale e la società, riconoscendo appieno i diritti e la necessità di una vita dei pazienti, seguiti e curati da ambulatori territoriali.


>> Visualizza il reportage sul sito di FotoUp

.10.2008. Il reportage sui Campionati giovanili di scacchi è stato pubblicato su FotoUp
"Cosa sono gli scacchi? Una vittoria del genere umano su se stesso. Per molte persone gli scacchi sono musica, per altri sono pittura; per me sono poesia, la poesia della lotta, poesia della mente e del desiderio di forza."
Merano (BZ) – 5-12 Luglio 2008
XXI Campionato Italiano Giovanile di Scacchi U16
Così Pablo Neruda definisce il gioco degli scacchi. Per una settimana Merano ha vissuto questa poesia, trasformandosi in una vivace e globale scacchiera, ospitando circa 800 ragazzi dagli 8 ai 16 anni per il XXI Campionato Italiano Giovanile di Scacchi. In questo modo la città ha riscoperto la sua importante tradizione scacchistica. Basta pensare al match mondiale Karpov – Korchnoi del 1981 o al torneo di Merano del 1924, in cui il grande Akiba Rubinstein sconfisse Ernst Gruenfeld con la variante della Difesa Slava che avrebbe preso il nome, appunto, di Difesa di Merano.La silenziosa solennità delle sale della Kurhaus ed i rigorosi rituali di questa disiplina si sono contrapposti all'esuberanza e alla spontaneità dei giovani scacchisti, come il bianco ed il nero, rendendo questo appuntamento molto speciale. l preparativi, lo studio degli abbinamenti, l'inizio del gioco, la tensione, l'attesa di genitori e parenti, la gioia per la vittoria e la disperazione per la sconfitta; il tutto condito, però, dalla consapevolezza che si è trattato soltanto di un gioco, di un complicatissimo ma meraviglioso gioco.


>> Visualizza il reportage sul sito di FotoUp